Segnalazioni banca d’italia e Crif

Segnalazioni banca d’italia e Crif

Nell’ambito del diritto bancario rientra anche la problematica delle segnalazioni alla Centrale Rischi di Banca d’Italia o a uno degli altri enti preposti alla medesima funzione di verifica della reputazione creditizia di coloro che accedono a forme di finanziamento economico. Le segnalazioni concernono principalmente eventi negativi (inadempimenti, anche parziali, ritardi nei pagamenti) e sono in grado di costituire impedimento per l’accesso al credito. Importante, dunque, valutarne la legittimità.

Segnalazioni Banca d’Italia: a cosa servono?

Lo scopo della Centrale Rischi di Banca d’Italia, come pure di CRIF o altri, è quello di raccogliere dati dalle banche e dagli istituti di credito e finanziamento, con lo scopo specifico di descrivere la situazione debitoria di privati ed aziende nei confronti delle banche stesse. Il mancato rispetto, ad esempio, dei termini di rientro di un finanziamento, porta a segnalazioni di questo tipo, con conseguenze negative quale l’impossibilità di accedere ad altri finanziamenti fino alla cancellazione della segnalazione.

Tra gli enti di questo tipo si ricordano:

  • Organismi di natura Pubblica (la Centrale Rischi di Banca dItalia)
  • Organismi di natura Privata, ovvero i SIC (Sistemi di Informazioni Creditizie), che sono CRIF (il più noto), Experian, CTC, Assilea.

Segnalazioni Banca d’Italia: a cosa servono?

Una segnalazione di questo genere può generare il “blocco” della erogazione del credito a favore del soggetto segnalato. Vista l’importanza delle conseguenze, sono state introdotte regole di condotta a cui gli organismi sono tenuti ad attenersi, quali obblighi di informazione preventiva e regole per garantire la veridicità della segnalazione. Si tratta tuttavia di un quadro molto complesso: le regole variano a seconda del tipo di soggetto (con tutele maggiori per il consumatore), con regole differenti per gli Enti Pubblici e per quelli Privati. La consulenza di un avvocato a conoscenza della complessa regolamentazione di questo settore può rivelarsi fondamentale, anche considerando che le segnalazioni negative, laddove non se ne riesca ad ottenere la cancellazione, restano registrate, per un certo lasso di tempo, anche successivamente al risanamento del debito.

Le segnalazioni possono essere illecite per differenti motivi, ma in particolare:

  • non è stato rispettato l’iter burocratico che la Banca deve seguire prima di procedere alla segnalazione formale;
  • la segnalazione non è corretta oppure è inveritiera.

Se la segnalazione è illecita, è possibile ricorrere al Giudice per ottenerne la cancellazione, nonché il risarcimento dell’eventuale danno subito (ad esempio; il danno derivato dal mancato accesso al credito, il danno non patrimoniale per il “discredito commerciale” causato dalla segnalazione illecita).
In alternativa o prima dell’azione giudiziaria è possibile esperire tentativi stragiudiziali, quali il ricorso all’ Arbitro Bancario Finanziario.

Lo Studio offre ai clienti vittime di segnalazioni infondate la propria competenza nel campo del Diritto Bancario per la verifica dei presupposti e la scelta delle azioni esperibili ai fini di ottenere cancellazione e ristoro dei danni.

Lo Studio Legale Boetti Villanis-Audifredi di Torino è assicurato per la responsabilità professionale con Generali Assicurazioni polizza 242764092 e dal 30/04/2018, con AmTrust Europe, polizza n.17°0097612/2839.

le aree legali

Studio Legale Torino | Avvocato Torino

SUCCESSIONE EREDITARIA


Testamento, eredità, tutela eredi legittimi

SFRATTI
PER MOROSITÀ


Sfratto per morosità, condominio, delibere, contratti

RESPONSABILITÀ
CIVILE


Risarcimento danni, incidenti, r.c., indennizzi, risarcimenti

ANATOCISMO, USURA BANCARIA


Applicazione di interessi, commissioni,in difformità dalle vigenti normative

DIRITTO
DI FAMIGLIA


Separazione, divorzio, affidamento dei figli, assegni alimenti

DIRITTO
PENALE


Il diritto penale si occupa della pretesa punitiva dello Stato

    VALUTAZIONE ONLINE DEL SUO CASO

    IN POCHE ORE UNA RISPOSTA PRELIMINARE AL SUO QUESITO

    Compili la richiesta on line: chiariremo le Sue reali esigenze e le forniremo una valutazione preliminare del suo problema. Entro poche ore riceverà risposta scritta o sarà contattato per eventuali ulteriori informazioni.

    Nome e cognome (richiesto)
    E-mail (richiesto)
    Telefono (richiesto)
    Città (richiesto)
    Tematica (richiesto)
    Descrizione (richiesto)
    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo quanto indicato nell'informativa sulla Privacy
    Acconsento Studio Legale Boetti Villanis-Audifredi, in qualità di Titolare, all’invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta, newsletter, compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale con modalità di contatto automatizzate e tradizionali da parte del Titolare