Patti di famiglia e passaggio generazionale

Assistenza legale patti di famiglia e passaggio generazionale

Con l’intento di favorire il passaggio generazionale di aziende e di partecipazioni societarie, il legislatore ha introdotto, con la legge n. 55/2006, la figura del patto di famiglia. Un contratto che consente all’imprenditore di trasferire ad alcuni eredi, in tutto o in parte, la propria azienda o le proprie partecipazioni societarie, tutelando tale passaggio da eventuali impugnazioni in sede successoria e assicurandosi benefici fiscali.

Patti di famiglia: a cosa servono e come si realizzano

Il patto di famiglia è un contratto tra vivi immediatamente efficace ( a differenza del testamento, che trova la sua ragione nel decesso del testatore), da stipularsi per atto pubblico notarile a pena di nullità. Consente la preventiva gestione del passaggio generazionale di attività imprenditoriali o economiche, al fine di preservarle e tutelarne l’integrità, sottraendole al generico divieto di patti successori previsto dal Codice Civile all’art. 458, il tutto nell’ambito di una sorta di “successione anticipata” che coinvolge, come possibile compensazione all’attribuzione dell’attività imprenditoriale solo ad alcuni degli eredi potenziali, anche in tutto od in parte il resto del patrimonio del disponente per soddisfare gli altri eredi legittimari non beneficiari.

Passaggio generazionale: i soggetti

Il passaggio generazionale può avvenire esclusivamente a favore dei discendenti diretti dell’imprenditore, dunque sostanzialmente i figli e i figli dei figli. Al patto di famiglia devono partecipare anche coloro che sarebbero eredi legittimari dell’imprenditore se la successione si aprisse in quel momento, cioè coniuge ed altri figli non beneficiari.

A questi ultimi va una liquidazione economica: il beneficiario è tenuto a versare agli eredi legittimari il corrispondente economico delle quote ereditarie che a questi spetterebbero sui beni oggetto del patto di famiglia. I legittimari possono rinunciare in tutto o in parte a tale liquidazione, o accettarla tramite dazione di beni. In tal caso, i beni verranno successivamente imputati alla quota ereditaria dei legittimari, quali anticipo sulla stessa.

Effetto del passaggio generazionale

Il patto di famiglia anticipa e regola un passaggio generazionale mirato. Il patto di famiglia, se realizzato nel rispetto delle previsioni normative, non può essere più contestato, neppure in sede di apertura della successione. Se però, all’apertura della successione, nuovi soggetti hanno assunto la qualifica di legittimari, dopo la stipula del patto di famiglia (ad es. nuovo coniuge dell’imprenditore, nuovi figli), costoro potranno chiedere ai beneficiari del patto di famiglia il pagamento di una somma pari al valore della quota di legittima che gli spetta per legge.

Il patto di famiglia beneficia di agevolazioni fiscali: è esente dall’imposta di successione e di donazione, a condizione che il beneficiario mantenga l’attività di cui al patto per i 5 anni successivi.
Il patto di famiglia può essere sciolto o modificato dagli stessi soggetti che vi hanno partecipato, tramite diverso contratto per atto pubblico, oppure con recesso (se previsto nel patto), tramite apposita dichiarazione certificata da notaio.

Assistenza legale nel passaggio generazionale

Il patto di famiglia può realizzarsi esclusivamente se sussiste l’accordo di tutte le parti, inclusi gli altri eredi legittimari non beneficiari. Lo Studio è in grado di assistere i clienti in ogni delicata fase di questo contratto, nella definizione dei contenuti dello stesso, nella individuazione delle necessità delle parti e nella trattativa necessaria a trovare l’accordo, anche economico, tra le stesse.

Come procediamo

Come nella Consulenza Testamentaria, vertendo si anche in questo caso in una sorta di “successione anticipata” che deve rispondere anche alla normativa successoria, è preliminarmente necessaria una analisi approfondita del patrimonio del disponente, e delle volontà di colui che vuole stipulare il Patto Generazionale. Successivamente con la collaborazione del Notaio che rogherà l’Atto Pubblico, e dei professionisti e consulenti dell’ Azienda oggetto del Patto generazionale, si predisporranno le clausole del Patto di Famiglia per attribuire ai prescelti l’attività imprenditoriale, ed agli eredi necessari non beneficiari le opportune compensazioni economiche

Lo Studio Legale Boetti Villanis-Audifredi di Torino è assicurato per la responsabilità professionale con Generali Assicurazioni polizza 242764092 e dal 30/04/2018, con AmTrust Europe, polizza n.17°0097612/2839.

le aree legali

Studio Legale Torino | Avvocato Torino

SUCCESSIONE EREDITARIA


Testamento, eredità, tutela eredi legittimi

SFRATTI
PER MOROSITÀ


Sfratto per morosità, condominio, delibere, contratti

RESPONSABILITÀ
CIVILE


Risarcimento danni, incidenti, r.c., indennizzi, risarcimenti

ANATOCISMO, USURA BANCARIA


Applicazione di interessi, commissioni,in difformità dalle vigenti normative

DIRITTO
DI FAMIGLIA


Separazione, divorzio, affidamento dei figli, assegni alimenti

DIRITTO
PENALE


Il diritto penale si occupa della pretesa punitiva dello Stato

    VALUTAZIONE ONLINE DEL SUO CASO

    IN POCHE ORE UNA RISPOSTA PRELIMINARE AL SUO QUESITO

    Compili la richiesta on line: chiariremo le Sue reali esigenze e le forniremo una valutazione preliminare del suo problema. Entro poche ore riceverà risposta scritta o sarà contattato per eventuali ulteriori informazioni.

    Nome e cognome (richiesto)
    E-mail (richiesto)
    Telefono (richiesto)
    Città (richiesto)
    Tematica (richiesto)
    Descrizione (richiesto)
    Acconsento al trattamento dei dati personali secondo quanto indicato nell'informativa sulla Privacy
    Acconsento Studio Legale Boetti Villanis-Audifredi, in qualità di Titolare, all’invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta, newsletter, compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale con modalità di contatto automatizzate e tradizionali da parte del Titolare